Leganti a caldo

I leganti bituminosi a caldo sono impiegati, da un lato, per i trattamenti della superficie e, dall'altro, per strati SAM/SAMI. I leganti a caldo sono disciplinati in base alle caratteristiche dalle norme SN 670 202-NA, 670 206-NA o 670 210b-NA.

In genere i leganti a caldo vengono applicati a spruzzo a temperature da 120 a 185 °C. Oggi vengono frequentemente impiegati leganti a caldo modificati con materiale plastico. Vale la regola per cui maggiore è la percentuale di modifica con materie plastiche, tanto più elevata sarà la temperatura di lavorazione.

Per l'esecuzione di trattamenti di superficie i leganti vengono spesso "tagliati" con flussanti, con la conseguente formazione dei cosiddetti cut-back. Oggi molti dei flussanti impiegati per la produzione di cut-back sono a base vegetale.

Con l'aggiunta di aggrappanti si può migliorare l'adesione dei leganti al minerale. Durante l'esecuzione il sottofondo deve essere asciutto. Il materiale da spargere può essere umido.

Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!